Wurmbrand Richard - EUN - Editrice Uomini Nuovi


Autori
Wurmbrand Richard

Il Rev. Richard Wurmbrand trascorse oltre 14 anni di prigionia e di tortura in un carcere comunista del suo paese natio, la Romania, a motivo della sua fede cristiana. Anche sua moglie Sabina, fu condannata a tre anni di lavori forzati.
Richard Wurmbrand è stato un leader cristiano, uno scrittore tra i più noti. Pochi nomi sono altrettanto conosciuti in Romania e nel mondo quanto il suo.
Grazie alla sua notorietà internazionale di leader cristiano, alcune ambasciate estere si interessarono del suo stato. Credenti della Norvegia negoziarono con le autorità comuniste il suo espatrio dalla Romania. Il governo comunista aveva cominciato a “vendere” i suoi prigionieri politici e il loro prezzo si aggirava sulle 800 sterline per ogni prigioniero; ma il prezzo richiesto per Wurmbrand fu di 2.500 sterline. Nel maggio del 1966 egli testimoniò a Washington alla Sottocommissione per la Sicurezza Interna del Senato e si svesti fino alla vita per mostrare diciotto profonde cicatrici che coprivano il suo corpo: il risultato delle torture subite!
La sua drammatica storia attraversò il mondo sui giornali degli Stati Uniti, d’Europa e d’Asia. Nel settembre del 1966 fu avvertito che il regime comunista romeno aveva preso la decisione di farlo assassinare ma malgrado le minacce di morte Richard Wurmbrand non rimase silenzioso. Fu definito la “Voce della Chiesa Clandestina” e il “Paolo della Cortina di Ferro”.